IMMIGRAZIONE – REGIONE BASILICATA – AL VIA DOMANDE ASSUNZIONE LAVORATORI EXTRACOMUNITARI STAGIONALI

(2010-04-22)

      “Via libera alle domande di assunzione per i lavoratori extracomunitari stagionali. Le domande potranno essere presentate per via telematica dalle 8,00 di oggi alle 24,00 del 31 dicembre 2010”. È quanto si legge in un comunicato del presidente della Commissione Immigrazione della Regione Basilicata, Pietro Simonetti.

    “Il Governo ha infatti autorizzato, per il 2010, l’ingresso in Italia di 80.000 lavoratori stranieri stagionali ( decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’1 aprile 2010, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.91 del 20 aprile 2010). Un numero di persone che non si discosta da quello degli anni precedenti. Gli 80.000 lavoratori, impegnati nei settori agricolo e turistico alberghiero, sono: cittadini di Serbia, Montenegro, Bosnia-Erzegovina, Repubblica ex Iugoslava, Macedonia, Kosovo, Croazia, India, Ghana, Pakistan, Bangladesh, Sri Lanka, Ucraina; cittadini di paesi che hanno sottoscritto o stanno per sottoscrivere accordi di cooperazione in materia migratoria (Tunisia, Albania, Marocco, Moldavia ed Egitto); cittadini titolari di permesso di soggiorno per lavoro subordinato stagionale negli anni 2007, 2008 o 2009.

    “Il Ministero del Lavoro, con la circolare n.14/2010 ha ripartito fra le province le quote per i lavoratori non stagionali. Alla Basilicata sono stati assegnati, per la prima volta nella storia dell’emigrazione, circa 5.450 unità, delle quali 5.000 per la provincia di Potenza e 450 per la provincia di Matera”.

    “Si tratterà adesso di vedere se i datori di lavoro faranno richiesta, anche per combattere il lavoro nero e lo sfruttamento di quote importanti di immigrati, come è accaduto negli anni scorsi. Nei prossimi giorni, per quanto riguarda l’accoglienza, i Comuni di Bella e Palazzo San Gervasio, dopo aver effettuato i bandi per l’utilizzazione delle case sfitte ed inutilizzate, presenteranno l’esito in una apposita riunione presso la Regione Basilicata per concordare le misure di sostegno”.

  “Si ricorda che secondo gli impegni presi dalle parti pubbliche e sociali che compongono il gruppo di lavoro presso la Giunta regionale, i lavoratori stagionali interessati alla campagna 2010 devono segnalare l’interesse presso il Centro per l’impiego di Lavello, e lo stesso devono fare i datori di lavoro per le prenotazioni. Secondo gi ultimi dati, resi noti dal Dipartimento Agricoltura della Regione, nel 2008 sono stati 1000 i lavoratori reclutati attraverso il Centro per l’impiego di Lavello , che sono stati impegnati in attività agricole, dei quali 800 immigrati e 200 residenti nell’area Alto Bradano- Melfese”. (22/04/2010 – ITL/ITNET)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.