I BRACCIANTI STRANIERI IN BASILICATA:QUALI DIRITTI?

Incontro pubblico nell'aula Magna dell'Istituto E. Battaglini di Venosa 24 luglio ore:17:00
Alcuni compagni di viaggio, che per motivi di studio e/o lavoro vivono a Napoli e Roma, con i quali abbiamo lavorato lo scorso anno nel c.d. accoglienza di Palazzo San Gervasio organizzano l'incontro ove è prevista la proiezione del video "IL TEMPO DELLE ARANCE" , un intervento di braccianti africani e la presentazione del libro "GrazieMila-Eboli, San Nicola varco:cronaca di uno sgombero"

Con il giusto spirito "centrano" uno dei problemi fondamentali la totale mancanza di responsabilità da parte delle amministrazioni e quella Venosina è completamente sorda a tali sollecitazioni. Non a caso lo scorso 5 giugno nella cittadina oraziana abbiamo svolto un Convegno  dal titolo "AGROCITIES il disagio abitativo dei lavoratori migranti stagionali al confine puglia/basilicata."

Il  prossimo 16 Agosto nel Comune di Lavello  l'Associazione Culturale "la buona creanza" organizzerà uno spettacolo teatrale dal titolo LUNTA…MA NON TANT" una storia di emigrazione rappresentato nella centrale Piazza Matteotti.

Ma quali saranno i diritti dei braccianti stranieri nelle comunità di Lavello, Melfi, Canosa etc.?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.