No CIE In Basilicata – Nuova Cittadinanza per i Migranti

Mobilitiamoci per far chiudere Il CIE-Voliera di Palazzo San Gervasio, chiediamo che vengano bloccati i lavori di adeguamento e utilizziamo i Fondi per l’Accoglienza, chiediamo che venga ripristinato la Legalità e i Diritti Fondamentali, chiudiamo questi luoghi di Detenzione per il quale si viene imprigionati senza aver commesso alcun reato e in cui sono negati i Diritti Basilari sanciti dalla nostra Costituzione, Luoghi in cui è negata la possibilità di essere difeso,p.q.m.

 

Chiediamo :

Una nuova Cittadinanza Globale e siamo

Read More

contrari  ai respingimenti che fino ad oggi hanno determinato migliaia di morti nel Mare Mediterraneo.

Una Legge sui Richiedenti Asilo come sancito dalla Comunità Europea.

L’abrogazione della Bossi Fini che fino ad oggi ha permesso alle mafie di gestire i flussi attraverso l’accaparramento delle Quote di Ingresso.

Un ripristino dei diritti dando il Permesso a Soggiornare anche ai braccianti che da anni sono schiavizzati nelle campagne della nostra Basilicata e che vengono lasciati soli, a vivere nei tuguri abbandonati delle campagne sempre più lontani dai centri abitati.

Una nuova Legge Regionale che metta un freno all’accaparramento dei fondi regionali permettendo l’accesso direttamente ai migranti

Che i Comuni responsabili  partecipino all’accoglienza e chiediamo una nuova Cittadinanza per la comunità di Palazzo San Gervasio lasciata sola in questi lunghi 11 anni di accoglienza e oggi condannata a sostenerne un peso maggiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.