Nuove Adesioni alla Rete Osservatorio Migranti Basilicata

Per discutere assieme dell'Immigrazione nella Nostra Regione, Tra gli Operatori, i Volontari, le Associazioni. Grazie Stefania…..

Il giorno 07 dicembre 2011 18:51, stefania mancusi ha scritto:
 

Salve,

sono Stefania Mancusi e scrivo per aderire all'Osservatorio Migranti Basilicata, do il mio consenso per le campagne di raccolte firme riguardanti:
– una nuova legge di Iniziativa Popolare per Dare Diritti di Cittadinanza ai Migranti
Ritengo che l'ottenimento della cittadinanza per i ragazzi cresciuti in Italia sia fondamentale, come non ci si puo' rendere conto che questi ragazzi di origine immigrata rappresentano il futuro dell'Italia,infatti sono ben 933 mila i ragazzi residenti in Italia con meno di 18 anni, i quali nonostante siano nati e/o cresciuti in Italia vengono considerati cittadini di serie B rispetto ai loro coetanei di origine italiana, ossia italiani con il permesso di soggiorno.
– la chiusura del CIE a Palazzo San Gervaso
Mi sembra assurdo che nel 2012 esistano ancora dei lager a cielo aperto, infatti i CIE sono proprio questo, all'interno di queste prigioni vengono violati tutti i diritti fondamentali. Persone che per sfuggire alla guerra, alle persecuzioni, alla povertà affrontano dei viaggi pericolosissimi, dove l'attraversamento del Mediterraneo rappresenta soltanto l'ultima tappa, e una volta giunti sul nostro territorio vengono imprigionati nei CIE, dove sono costretti a vivere quasi come animali. Noi Italiani dovremmo essere le persone civili, democratiche e tolleranti, ma come possiamo considerarci tali se accettiamo che numerosissime persone possano vivere in condizioni disumane.
Spero che queste campagne portino dei risultati non solo per il raggiungimento del fine ultimo, ma soprattutto riescano a sensibilizzare la popolazione su tutte le problematiche che riguardano il tema dell'immigrazione, affinché si possa finalmente parlare di integrazione
 
 
Cordiali saluti
 
Stefania Mancusi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.