da Reuters Italia: Immigrati, 16 arresti in operazione contro schiavitù nel Sud

Immigrati, 16 arresti in operazione contro schiavitù nel Sud

mercoledì 23 maggio

ROMA (Reuters) – I carabinieri stanno eseguendo in Puglia e altre regioni 22 ordinanze di custodia cautelare in carcere, al termine di un'inchiesta su un'organizzazione transnazionale dedita alla tratta di esseri umani provenienti da diversi Paesi africani. E' quanto si legge in una nota del Ros, il Raggruppamento operativo speciale dell'Arma, che precisa che finora sono 16 le persone arrestate nella notte. Le 22 ordinanze sono state emesse dal gip di Lecce su richiesta delle Direzione distrettuale antimafia leccese. L'organizzazione era costituita da italiani, algerini, tunisini e sudanesi, e operava prevalentemente in Puglia, Sicilia Calabria e Tunisia. Sono indagati anche diversi imprenditori agricoli italiani "che, predisponendo false attestazioni di assunzione, sfruttavano i migranti, sottopagati e soggetti a condizioni di lavoro disumane". Gli investigatori hanno appurato che l'organizzazione era attiva a Nardò (Lecce), Rosarno (Reggio Calabria) e altre zone del sud Italia. Reclutava cittadini extracomunitari, per lo più tunisini e ghanesi, che facevano entrare illegalmente nel Paese. Fra i reati contestati a vario titolo alle persone arrestate nell'operazione "Sabr" del Ros di Lecce, associazione per delinquere, riduzione o mantenimento in schiavitù, tratta di persone, estorsione. – Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.