Comunicato Stampa, Parte l’Estate Solidale a sostegno dei Nuovi Braccianti presenti nel Comune di Spinazzola.

 

COMUNICATO STAMPA

Gervasio UNGOLO  coordinatore OSSERVATORIO MIGRANTI BASILICATA

 

   Parte l’Estate Solidale a sostegno dei Nuovi Braccianti presenti nel Comune di Spinazzola.

Ieri 24 agosto si è tenuta nella Sala Consiliare del Comune di Spinazzola un incontro tra l’amministrazione comunale e l’Osservatorio Migranti Basilicata con la presenza della Caritas locale, i Sindacati dei Lavori di cui la Cgil, la Cisl e la Uil, e la stampa. In questa sede è stato illustrato da parte dell’Assessore alle Politiche Sociali, Blasi le tematiche riguardanti le specificità in cui nascono le problematiche legate in modo specifico ai Nuovi Braccianti lasciando all’OMB di illustrare il “Progetto a Sostegno dell’Intervento di Accoglienza 2012”. In quasi tutti gli interventi si è sottolineata l’importanza della presenza del Centro di Accoglienza di Palazzo San Gervasio tanto che la discussione si subito spostata sulla possibilità di acquisire da parte del Comune di Spinazzola il carcere, e quindi farne immediata richiesta al Ministero dell’Interno, per poter costruire un valido contenitore di accoglienza. Alla base di tutto questo i convenuti hanno posto l’accento sulle questioni principali che sono quelle del lavoro e dei diritti e per questo da parte dei sindacati è venuta la proposta affinché l’amministrazione si faccia promotrice di un incontro con i sindacati di parte padronale assenti in questa sede così come sembra importante che si faccia carico di pubblicizzare sul territorio la possibilità che hanno le aziende agricole di accedere alle liste di Prenotazione con una serie di vantaggi per l’azienda stessa e che questo valido strumento, che si è dotato la Regione Puglia e oggi poco utilizzato, potrebbe servire alla emersione del lavoro nero e limitare il fenomeno del caporalato. Già da domani quindi parte l’Estate Solidale della Comunità di Spinazzola.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.