I punti da non perdere di vista

I punti da non perdere di vista

Settimanale di informazione e cultura sull’Italia di oggi e di domani

In questo numero I punti da non perdere di vista I giornali e le tv, distratti dal risultato elettorale e da tutto quel che ne sta conseguendo, non ne hanno praticamente dato notizia (e non ci aspettavamo nulla di diverso, dal momento che – a parte qualche sporadico richiamo alla cittadinanza per le seconde generazioni – il tema immigrazione è stato il grande desaparecido dell’intera campagna)…

Continua a leggere…

 


 

In primo piano La sfida Primo Marzo Il bilancio della quarta edizione. Intervista alla portavoce nazionale Cécile Kashetu Kyenge.

Continua a leggere…

 


 

Nuovo Parlamento Il tempo di Cécile e Khalid Solo due nuovi italiani entrano in Parlamento, entrambi del PD. Due candidature “vere”, premiate nonostante il porcellum.

Continua a leggere…

 


 

Città interculturali L’esperienza vincente di Campi Bisenzio «La relazione è fondamentale. Mettersi davanti a una persona considerandola un essere umano e non il terminale a cui consegnare un servizio fa una grande differenza. Un essere umano con i suoi sentimenti, la sua voglia di libertà, con il suo coraggio per aver lasciato il suo paese. E questo significa che dalla mattina alla sera devi avere un atteggiamento non di tolleranza, non di pietas, ma di rispetto». Inizia così una lunga chiacchierata con l’assessore all’Immigrazione di Campi Bisenzio…

Continua a leggere…


 

L’Emergenza è finita Prosper nel limbo E’ davvero finita l’emergenza Nord Africa. Il Viminale assicura che “soggetti fragili” e minori non saranno abbandonati a se stessi. Ma di Prosper nessuno si sta occupando. L’angoscia e la rabbia di una volontaria

Continua a leggere…

 

 


 

 

L’Emergenza è finita/2 Cinquecento euro e nessuna speranza Poco prima della fine dell’Ena, Simona fa un sopralluogo ai Campi di Caprara, il centro alle porte di Bologna che ha accolto 137 profughi. Da privata cittadina. Questo è il suo racconto.

Continua a leggere…

 

 


 

 

Bologna Il rifugio nell’ex caserma, le immagini

Guarda il fotoreportage…


 

Strage di Firenze Cittadinanza per Moustapha, Cheikh e Mor Il Consiglio dei Ministri ha concesso la cittadinanza ai tre senegalesi colpiti dalla furia razzista e omicida di Casseri. Gioia da parte della comunità e speranze future.

Continua a leggere…


 

Castel Volturno Nella Casa del Bambino «Giochiamo a biliardino?». Una bambina africana di sei anni, minuta e spigliata, mi interpella nel giardino della Casa del Bambino dei Missionari Comboniani…

Continua a leggere…

 

 


 

 

Seconde generazioni Fiori unici «Non siamo come i nostri genitori, non siamo come i nostri compagni. Siamo qualcosa di nuovo, inedito». Il punto di vista di una giovane quasi neo-italiana

Continua a leggere…

 

 


 

 

Roma Piccoli rom crescono. Discriminati Nei campi istituzionali i bambini vivono peggio che in quelli informali. La denuncia dell’associazione 21 luglio, affidata a un libro bianco appena presentato

Continua a leggere…

 

 


 

 

Vacanze alternative Latina, una settimana tra i sikh Un campo esperenziale per conoscere e capire l’immigrazione. E per scoprire l’altro volto di Sabaudia.

Continua a leggere…


 

L’Italia sono anch’io Lettera aperta ai neo-onorevoli Cari Onorevoli, a scriverVi siamo i tanti ragazzi di tutto il Paese che lo scorso anno hanno animato e portato avanti, insieme a tante associazioni e migliaia di cittadini, la Campagna L’Italia Sono Anch’io…

Continua a leggere…

 

 


 

 

Media e razzismo La fabbrica degli stereotipi: ma perché? Giornali, radio, soprattutto tv: alimentano i pregiudizi verso gli stranieri. Molti gli studi che lo provano. Ma perché accade? Lo abbiamo chiesto a  Jeroen Vaes, coordinatore di una ricerca sul tema presentata dal dipartimento di Psicologia dello sviluppo e della socializzazione dell’Università di Padova

Continua a leggere…


 

Visioni E ora dove andiamo? Un gruppo di donne, vestite di nero e di diversa età, procede lentamente: alcune di loro indossano il velo, altre portano una croce al collo e sono madri, figlie, sorelle e mogli di chi non c’è più…

Continua a leggere…


 

Napoli Scampia, l’ambulatorio è per tutti Mi curo di me è il nuovo ambulatorio di medicina omeopatica del quartiere napoletano di Scampia. È stato presentato in conferenza stampa sabato 2 marzo al Centro territoriale Mammut, Piazza Giovanni Paolo II.

Continua a leggere…


Appuntamenti Milano, Napoli, Casoria

Continua a leggere…

 

 


 

E altre notizie ancor su www.corriereimmigrazione.it

Pagina Facebook: Corriere Immigrazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.