il 2 Aprile ore 20,30 – Lucha Y Siesta – Roma – LAMPEDUSA e DERIVE. Libri e scrittrici in dialogo su migrazioni, frontiere, politiche e diritti

~~
Un incontro fra due autrici e viaggiatrici, Marta Bellingreri e Flore Murard-Yovanovitch e i loro due libri: "Lampedusa. Conversazioni su isole, politica, migranti" (di Giusi Nicolini e Marta Bellingreri) e DERIVE Piccolo mosaico del disumano di Flore Murard-Yovanovitch.

 Modera Raffaella Cosentino, giornalista

 I due libri:
 Lampedusa isola di frontiera in un libro-intervista con il sindaco Nicolini
“Perché in un Paese come l’Italia e in Europa il diritto di asilo deve essere chiesto a nuoto?” Giusi Nicolini dialoga con Marta Bellingreri, operatrice con i minori, scrittrice e viaggiatrice.

 Centri di detenzione per stranieri, sparizione di migranti nel Mediterraneo, pogrom contro i rom, muri e filo spinato: il disumano in Europa.
 Derive è la cronaca, giorno per giorno, della discriminazione razziale e della negazione dei migranti e dei rom. Violenza, non solo nei campi ma attacco generalizzato contro le loro identità.
 Derive lancia l’allarme.

 Le autrici:

 Marta Bellingreri, scrittrice palermitana e viaggiatrice. Laureata a L’Orientale di Napoli con una tesi sperimentale sull’associazionismo femminile della rivoluzione in Tunisia ha vissuto in Siria, Libano, Giordania e negli ultimi due anni in Tunisia, è stata per molti mesi a Lampedusa nel 2011, dove faceva l’operatrice per minori con Terres des hommes.
 Nella sua Palermo ha fondato l’associazione Diaria per l’insegnamento della lingua italiana a migranti.

 Flore Murard-Yovanovitch è nata a Parigi ed è laureata in Storia. Vive in Italia dal 2006. Giornalista freelance, scrive tra varie lingue di razzismo, xenofobia e trasformazioni psico-sociali. Collabora stabilmente con l'Unità e altre riviste italiane. Alcuni suoi testi sono stati pubblicati in volumi collettivi come “Verrà domani e avrà i tuoi occhi” (Compagnia delle Lettere), “L’immigrazione che produce” (Palombi) e “DisArmonie” (Lune di Primavera 2009). Cura i blog Floremy e Diversa Mente ed è l’autrice di un manifesto per un giornalismo poetico e del manifesto per un Giornalismo dell’Invisibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.