da Internazionale – Gli schiavi delle campagne italiane

Gli schiavi delle campagne italiane

Apr 2015
Marina Forti, giornalista
Guardate questa foto.

Non siamo nel Sahel né in una zona di guerra del Corno d’Africa. Siamo in Italia: Calabria, la piana di Gioia Tauro. È una zona di agricoltura intensiva, agrumeti, dove si producono tra 150 e 180mila tonnellate di frutta ogni anno. Qui siamo a San Ferdinando e in questa baraccopoli alloggiavano i braccianti addetti alla raccolta: lo scatto è del febbraio del 2013, e correda un rapporto presentato oggi da Medici per i diritti umani (Medu), un’organizzazione umanitaria internazionale. La baraccopoli è stata poi smantellata, ma si riforma a ogni stagione, e non è l’unica: ce ne sono di simili in Capitanata in Puglia, nella piana del Sele in Campania, nella zona del Vulture in Basilicata.

per continuare a Leggere l’Articolo Clicca sul Link http://www.internazionale.it/opinione/marina-forti/2015/04/09/braccianti-italia-sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.