Comunicato Stampa OMB – La Commissione Regionale sull’Immigrazione Chiude i Battenti

Comunicato Stampa

Osservatorio Migranti Basilicata – 28 aprile 2015

Gervasio Ungolo

 

La Commissione Immigrazione Chiude i Battenti

 

La Commissione Regionale Immigrazione della Regione Basilicata chiude. Oggi 28 aprile si è riunita per discutere dell’accoglienza profughi e del DDL della Giunta regionale che tratta la materia dell’immigrazione (n°11/2014) e invece si è ritrovata a discutere della delibera del 24 febbraio 2015 n° 182, assente la Franconi che di fatto trasferisce tutti i compiti al Presidente della Giunta Regionale o meglio ad un suo delegato: da leggersi Pietro Simonetti. Questi si riuniscono oggi 29 aprile e nessun membro della suddetta Commissione è stato invitato .

Con quest’atto si chiude un capitolo fallimentare durato un ventennio di amministrazione delle tematiche migratorie regolamentate appunto da una Legge, oggi vetusta: INTERVENTI A SOSTEGNO DEI LAVORATORI EXTRACOMUNITARI IN BASILICATA ED ISTITUZIONE DELLA COMMISSIONE REGIONALE DELL’ IMMIGRAZIONE, appunto la Legge Regionale numero 20 del 20 Aprile 1996.

Sbigottito il Presidente della Commissione Immigrazione, il Consigliere Regionale Benedetto di Centro Democratico, e gli altri componenti di cui i rappresentanti del Terzo Settore, Università della Basilicata, Sindacati, Provincia, della loro scarsa considerazione da parte del presidente Pittella, dell’assenza del dipartimento sanità ai lavori della commissione. La dottoressa Di Lorenzo arriva dopo essere stati richiamati dal Presidente della Commissione stessa.

Ma oltremodo non poteva essere così in una regione in cerca di emergenza e non di ordinarietà, in cui mentre è in discussione il Disegno di Legge in tema di immigrazione si osserva un riposizionamento delle lobby del terzo settore. L’affare sembra essere al quanto importante.

Non una nota da parte del Presidente della Giunta almeno nel rispetto del ruolo istituzionale del Consigliere Regionale svolto dal Presidente della Commissione ne’ una nota dal mondo della politica che vede assegnare ad personam una tematica così delicata e sottratta ad una probabile discussione più allargata, ne’ una nota da parte del Presidente del Consiglio Regionale che vede sottrarre di fatto una Legge approvata appunto dal Consiglio da una delibera di Giunta.

Noi non possiamo che rimanere sbigottiti da un tale comportamento del Presidente della Regione Basilicata, ma non meravigliati in quanto consapevoli di essere sudditi di un si tale potere. E per questo chiediamo al Presidente della Regione di essere ricevuti al suo cospetto e di essere auditi dalla quarta commissione di cui ne abbiamo già presentato formale richiesta nei giorni addietro.

Siamo sconcertati da una tale comportamento da parte della giunta regionale in quanto questo atto tempestivo ha sottratto ad una discussione più ampia proprio l’approvazione della nuova Legge in discussione in IV commissione e che probabilmente sarà licenziata alla prossima riunione di questa ed ha esautorato di fatto rappresentanti della società regionale che in merito alle loro funzioni e capacità hanno fatto parte della Commissione Immigrazione. Di fatto nessuno dei componenti sembra essere stato invitato alla riunione del 29 cm.

Auguriamo ancora un buon lavoro alla nuova Task Force, al suo generale in capo e alle sue truppe corazzate in quanto tale è la politica degli abbattimenti e dei respingimenti in atto, dell’accoglienza trasformata in detenzione leggera e umanitaria, di costruzioni di nuove professioni per illudere chi purtroppo ha necessità di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.