da Aska News: Immigrati, R. Basilicata: a breve aperti campi Palazzo e Venosa

Immigrati, R. Basilicata: a breve aperti campi Palazzo e Venosa

Potenza, 6 ago. (askanews)

– Il Comitato Alto Bradano della Croce Rossa comunica di aver effettuato ieri il sopralluogo nella struttura di accoglienza migranti di Palazzo San Gervasio dopo aver ricevuto le autorizzazioni dal Comune. E’ stato testato il corretto funzionamento dell’impianto elettrico e si è predisposto l’inizio dei lavori di sistemazione già nella giornata di oggi, in cui verranno consegnati i container dei servizi igienici. L’apertura ufficiale, con la possibilità di accogliere i primi ospiti, è prevista entro il 10 come comunica la Regione Basilica.

La Croce Rossa evidenzia anche di aver provveduto a prendere in carico la struttura di Venosa, su cui si dovranno effettuare alcuni lavori. La consegna dei servizi igienici è prevista per il 10 agosto. L’apertura è prevista a ridosso di ferragosto o al massimo il giorno 16, salvo imprevisti.

La Croce Rossa, inoltre, si è impegnata ad accelerare al massimo i lavori di sistemazione, per assicurare l’apertura delle strutture in tempo.

L’apertura dei campi di accoglienza avverrà quest’anno in anticipo rispetto alla campagna della raccolta del pomodoro che comincerà effettivamente nelel prossime settimane.

L’anno scorso furono ospitate circa 400 persone, mentre furono assunti 927 migranti su 213 prenotati al Centro per l’impiego di Lavello da parte di 207 produttori locali. Quest’anno si lavora per far aumentare la capacità di accoglienza anche per evitare il controllo del caporalato che, attualmente, si è già insediato in alcuni casolari, costruendo alcune baracche su aree di edifici demoliti anche a seguito dell’ordinanza di sgombero prodotto dal Comune di Venosa.

In base alle intese raggiunte nella Prefettura di Potenza e con le Forze dell’Ordine, con l’apertura dei campi inizierà l’attività di sgombero dei siti abusivi, che da anni risultano di appannaggio del caporalato indigeno e straniero.

Alla data attuale non risulta attiva da parte dei lavoratori migranti la richiesta di prenotazione presso il Centro per l’impiego competente. Si ricorda che quest’anno la prenotazione per le attività stagionali è stata estesa anche all’area metapontina. Le pratiche di prenotazione vanno effettuate presso il Centro per l’impiego di Policoro. E’ pertanto necessario che le organizzazioni e le parti sociali e del volontariato si attivino per ottenere e sostenere la prenotazione, strumento necessario per essere accolti nei Centri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.