da Il Quotidiano della Basilicata: Protocollo sull’accoglienza ai migranti Una rete di posti letto nei piccoli centri

Protocollo sull’accoglienza ai migranti
Una rete di posti letto nei piccoli centri

Nell’accordo si prevede l’accoglienza, da parte dei Comuni, in relazione agli abitanti: 20 posti per i centri fino a cinquemila residenti, 30 per quelli fino a 15 mila, e fino a cento posti per i Comuni con più di 15 mila abitanti

Protocollo sull'accoglienza ai migranti Una rete di posti letto nei piccoli centri

Pittella e il prefetto D’Acunto firmano il protocollo (foto MATIACCI)

La Basilicata è la prima regione italiana a realizzare un sistema regionale di accoglienza per i rifugiati e i richiedenti asilo, con un «hub» di smistamento e prima accoglienza (per l’identificazione e un primo screening sanitario, con una capienza massima di cento posti) e un progetto di ospitalità diffusa nei comuni lucani, a partire dai centri storici.

È quanto previsto in un accordo firmato nel pomeriggio a Potenza, nel corso di una riunione convocata dal Prefetto del capoluogo lucano, Antonio D’Acunto.

Nell’accordo – sottoscritto dalla Regione, dalle Prefetture di Potenza e Matera, dall’Upi e dall’Anci – si prevede l’accoglienza, da parte dei Comuni, in relazione agli abitanti: 20 posti per i centri fino a cinquemila residenti, 30 per quelli fino a 15 mila, e fino a cento posti per i Comuni con più di 15 mila abitanti.

Clicca sul Link per continuare a Leggere l’Articolo http://www.ilquotidianodellabasilicata.it/news/cronache/740977/Protocollo-sull-accoglienza-ai-migranti-.html

Be Sociable, Share!

One thought on “da Il Quotidiano della Basilicata: Protocollo sull’accoglienza ai migranti Una rete di posti letto nei piccoli centri

  1. Molti anni fa pubblicai un opuscolo sul valore dei soldi e la gestione dell’occupazione e della forza lavoro. Allora era prematuro, ma oggi “tremendamente attuale… “Il denaro di cesare”… vi sonsiglio di leggerlo.
    (Capitoli principali Occupazione integrale, Leva civile, Formazione polifunzionale) Potete scaricarlo qui gratuitamente:
    https://drive.google.com/open?id=1zqmSpQxwlb_XtEXNQgoGwnkUeDpq9-mc

    Eventualmente acquistarlo qui:

    https://books.google.it/books?id=0ykrDwAAQBAJ&pg=PP1&lpg=PP1&dq=il+denaro+di+cesare&source=bl&ots=IsIwAsISTZ&sig=ACfU3U2xmdn2fDIP7Dl5Gxk7RUJRx5OWYg&hl=it&sa=X&ved=2ahUKEwiemIHop_ToAhUTV8AKHbofCQc4FBDoATACegQIDBAr#v=onepage&q=il%20denaro%20di%20cesare&f=false

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.