Comunicato Stampa – Migrant Film Festival “Terre Vicine e Lontane” un Festival Migrante tra Puglia e Basilicata

 

Comunicato Stampa  – Un Festival Migrante tra Puglia e Basilicata –

 

 

25 maggio 2017 – Centro di Documentazione Associazione Michele Mancino

” Migrant Film Festival – Terre vicine e lontane – ”

Il Migrant Film Festival ha come obiettivo primario quello di proporre la conoscenza delle culture, delle identità e dei territori, provando a riflettere sulla condizione di chi migra e sulla stessa concezione di emigrazione. Un fenomeno forse antico come il mondo, ma che oggi appare sempre più fondamentale per gli equilibri del pianeta.

Il cinema con le sue tante possibilità narrative, tra finzione e realtà, può essere uno strumento di grande importanza sociale permettendoci di viaggiare e conoscere meglio qualcosa che è già molto vicino a noi….

Per questa prima edizione, il Festival comincia a Palazzo San Gervasio (Potenza), un comune della Basilicata per poi spostarsi a  Lecce, in Puglia.

PERCHE’ UN FESTIVAL IN PUGLIA E BASILICATA?

Entrambi i territori di Basilicata e Puglia sono oggi caratterizzati dall’avere una popolazione in “transito continuo”: i braccianti migranti che si spostano nelle regioni del Sud Italia per la raccolta dei prodotti agricoli: pomodori, angurie, uva etc. , i turisti che sempre di più scelgono queste regioni per i loro viaggi, a volte decidendo di restare a viverci, e le stesse popolazioni “indigene”, soprattutto i giovani, che per motivi di lavoro spesso si muovono verso altri luoghi, andando e tornando…

Il progetto che ha vinto il Bando MigrArti 2017 del MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÃ CULTURALI E DEL TURISMO- Direzione Generale Cinema, è organizzato dall’Osservatorio Migranti Basilicata, da diversi anni impegnato in progetti di solidarietà con i migranti in Basilicata, dall’Archivio liquido dell’identità di GRAD ZERO, che si occupa di produzione e formazione culturale favorendo soprattutto progetti multidisciplinari e internazionali, e dall’associazione di migranti senegalesi “A.I.P. TERANGA”.

La direzione artistica è affidata alla regisa di grande esperienza internazionale ed interculturale Milena Kaneva, anche produttrice con la sua società bulgara MK Production.