Il Garante del Detenuto – Una figura importante per la “giustizia” della Regione Basilicata

Gervasio Ungolo 19 gennaio 2023

Uomo al Supermecato – luglio 2022 – Foto Archivio OMB

Amministrare la giustizia in una regione, anche se piccola, come quella lucana presuppone pesi e contrappesi che garantiscono le libertà e il godimento dei pieni diritti dei cittadini e delle persone che l’abitano.

Se da un lato si richiede il rispetto delle regole e pene per la contravvenzione di queste, dall’altro bisogna pretendere che ci sia il rispetto anche di quei principi che l’amministrazione e le istituzioni sono chiamate a tenere a garanzia delle persone che si trovano in condizioni di restrizione delle proprie libertà.

Una figura di garanzia è il Garante dei Diritti delle Persone Private della Libertà (Legge n 10 del 21 febbraio 2014). Una figura indipendente, non facente parte dell’amministrazione pubblica che vigila sulle condizioni delle persone private della propria libertà sia in forza di un mandato delle autorità amministrativa o giudiziaria sia su chi di fatto viene a trovarsi in condizione di restrizione della propria libertà come nel caso dei CPR.

Un presidente nazionale, attualmente è Mauro Palma, con un curriculum di tutto rispetto in quanto garanzia dei diritti degli ultimi, e altri due consiglieri, vanno a costituire il Collegio.

Dal sito ufficiale del Garante nazionale privati libertà – Home (garantenazionaleprivatiliberta.it) si può vedere come solo in due regioni, Basilicata e Liguria, non si è ancora nominato il referente regionale.

Per la Basilicata di fatto non siamo all’anno zero. C’è una legge regionale, la numero 5 del 15 gennaio 2021, che ha istituito il Garante dei Diritti della Persona ed è stato emanato l’avviso pubblico per chi volesse assumere il ruolo di garante. Ad oggi però questo non è stato ancora espletato.

Serve un Garante Regionale dei Diritti delle Persone Private della Libertà Personale in Basilicata?

C’è lo dice la stessa consigliera Emilia Rossi, una delle due consigliere che affiancano il presidente nel Collegio nazionale, con una nota del marzo 2022.

Serve perché in Basilicata ci sono strutture carcerarie è centri di rimpatrio per migranti ove non sono prontamente monitorate, anche sé diversi sono stati in questi anni i sopralluoghi fatti dal Garante Nazionale.

Dalle relazioni pubblicate dal Garante Nazionale, dopo i sopralluoghi fatti, e mi riferisco al CPR di Palazzo San Gervasio, sono state rilevate alcune anomalie.

Serve perché i detenuti o meglio gli ospiti che sono all’interno del CPR di Palazzo San Gervasio non hanno una figura a cui rivolgersi. Lo stesso i parenti e i conviventi che hanno i propri cari nel CPR, noon hanno alcun riferimento oltre l’avvocato che segue il caso che normalmente è un avvocato d’ufficio, a cui fare le proprie rimostranze rispetto a situazioni incresciose che possono verificarsi. Servono perché soprattutto per i CPR la sua amministrazione generale è al quanto complessa visto le diverse figure e i diversi enti che assumono competenze specifiche all’interno di queste strutture.

Più che il Garante Regionale del Detenuto, per semplificare, la Legge Regionale 5/2021 dà mandato a chi deve occuparsi di tutti i figli di un dio minore. Deve essere garanzia di chi viene a trovarsi in una condizione di restrizione della propria libertà, o perché minori o perché vive una disabilità o una malattia o magari perché sente di aver subito una sopraffazione da parte della macchina amministrativa. Bene tutti questi hanno, quando istituito, una sola figura a cui rivolgersi, quella del Garante dei Diritti delle Persone.

Infatti, affinché si risparmi, il Garante, quando lo nomineranno, svolgerà il lavoro dell’Ufficio del Difensore Civico, sarà Garante per l’Infanzia e l’adolescenza, si occuperà quale Garante della Salute e delle Persone con Disabilità e anche Garante dei Diritti dei Detenuti e Vittime di Reato.

Un poutpourri di competenze molto diverse tra di loro, alla quale sarà difficile poi poter dare adeguate risposte a chi lo chiamerà in causa. Chi si rivolge al garante sappiamo essere in condizione di forte debolezza ed è l’aver riconosciuto questa debolezza, rispetto all’amministrazione, sia essa carceraria o sanitaria o amministrativa, che ha senso il ruolo del garante. Se questo però non è nelle condizioni di poter  svolgere il suo ruolo in quanto oberato diventa una figura vuota.

Ecco allora che per i familiari, gli amici, le mogli e i figli ma gli stessi ospiti detenuti nel CPR di Palazzo San Gervasio non c’è modo di denunciare eventuali violazioni dei diritti né tanto meno avere delucidazioni sullo stato delle strutture e dei servizi che queste forniscono e se la gestione di questi luoghi limita o meno i diritti fondamentali e civili delle persone che vi sono detenute.

Riferimenti

Il GARANTE Nazionale dei Diritti delle Persone Private della Libertà Personale

Sito Nazionale-   Garante nazionale privati libertà – Home (garantenazionaleprivatiliberta.it)

Legge Nazionale di Riferimento:

L’articolo 7 del decreto legge 23 dicembre 2013, n. 146, convertito con modificazioni dalla legge 21 febbraio 2014, n. 10, e ulteriormente modificato da successivi atti legislativi, ha istituito il Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale.

GARANTE Regionale, della Basilicata, dei DIRITTI della PERSONA

  • 22/12/2020 Approvazione della Legge Regionale del Garante dei Diritti della Persona che svolge i compiti inerenti gli Uffici del DIFENSORE CIVICO, il Garante dei Diritti dei DETENUTI E VITTIME DI REATO, del Garante del DIRITTO ALLA SALUTE E DELLE PERSONE CON DISABILITA’, Garante per l’INFANZIA.

La Legge Regionale N5 del 15 gennaio 2021 parte da una Proposta di Legge del Consigliere Zullino (Lega)

Garante dei diritti della persona, Consiglio approva pdl Zullino (regione.basilicata.it)

  • Link di riferimento dell’AVVISO PUBBLICO del 01/06/2021 

Garante regionale diritti persona, on line avviso pubblico (regione.basilicata.it)

Scadenza dei Termini per la presentazione delle candidature 1 luglio 2021

Ad oggi non si conosce l’esito dell’Avviso Pubblico

NOTE del GARANTE NAZIONALE su VISITE FATTE al CPR di Palazzo San Gervasio nel 2019-2020

b7b0081e622c62151026ac0c1d88b62c.pdf (garantenazionaleprivatiliberta.it)

Be Sociable, Share!

About Gervasioungolo

Da anni lavora sui temi delle migrazioni, del black mediterraneo, dei diritti dell'uomo. Scrive spesso su sito dell'Osservatorio Migrante Basilicata e su altre riviste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.